domenica 17 luglio 2011

braccialetti strozzati e collane incatenate

E' vero che l'estate favorisce letture "gialle", ma qui Agatha Cristie c'entra veramente poco. I braccialetti strozzati sì ci sono, ma nessun assassino nei paraggi....Magari guardando queste mie strambe proposte vi potrebbe venir la voglia di strozzarne qualcuno anche a voi, anche se, devo avvisarvi, questa bigiotteria in plastica è rigorosamente under dodici, a meno che non vi sentiate bambine dentro!

Questa facilissima attività con materiale di recupero potrebbe essere un passatempo divertente da proporre a dei bambini in vacanza, beh, diciamo che le femmine l'apprezzeranno sicuramente di più. E chissà che non lancino anche una loro linea di gioielli da spiaggia!

Se ripescate in fondo alla vostra memoria, forse troverete il ragnetto e la polipina che avevo realizzato l'estate scorsa e visto che delle bottiglie di plastica non si butta mai via niente, un pò come per il maiale, ecco come utilizzare la parte rimasta....ma non ditemi che l'avete veramente tenuta da parte!?


BRACCIALETTI STROZZATI


Occorrente: una bottiglia in plastica delle dimensioni che si adattano meglio ai polsi su cui andranno a finire i bracciali, un taglierino, un paio di forbicine, pennarelli a tempera acrilica, carta gommata colorata, stoffe, fiocchetti ecc...

Come si fanno:
Non so se avete notato che a volte le bottiglie presentano delle "strozzature" centrali interessanti, così interessanti che guardandole mi è venuta l'idea del bracciale.
Non ho dovuto fare altro che tagliare, usando il cutter, proprio quella parte lì, cercando di seguire l'andamento  degli sbalzi già di per sè molto decorativi.
Con le forbicine ho rifinito poi il taglio ed infine ho colorato il braccialetto con i pennarelli acrilici. Nelle foto potete vederne due nati da bottiglie diverse sia per colore che per forma.

Potete essere ancora più fantasiosi di me usando, per abbellirli, altri materiali quali  nastrini, bottoncini, ritagli di carta gommata colorata o stoffa. Un'unica raccomandazione: non usate la colla a caldo per fissarli sul bracciale, perchè farebbe una brutta fine! Molto meglio il bi-adesivo.

() () ::: () () ::: () () ::: () () ::: () () ::: () ()

Allora cosa ne dite, pensate che alle bambine potrebbero piacere? E se non se li vorranno togliere neanche per fare il bagno, fatemi almeno sapere se sono anche acquatici...
Dopo queste creazioni, secondo me le più riuscite, ho voluto comunque continuare le invenzioni plasticose e così son venuti fuori le...


COLLANE INCATENATE

Riuscirete ad "incatenare" al tavolo, per una mezz'oretta, qualche bambina o magari un bambino che desidera regalarla alla morosina? Io me l'auguro, ecco allora quel poco che vi servirà per fare una collana. 

Occorrente: una bottiglia in plastica ( o più di una in diversi colori), un taglierino, un paio di forbici,  una puntatrice.

Come si fanno: 
Ho tagliato a fette, alte circa un centimetro, la bottiglia in senso orizzontale. Se sono presenti delle scanellature, quelle vi faranno da guida.
Ho poi diviso a metà, con le forbici,  una striscia poichè intera mi sembrava troppo lunga e l'ho chiusa ad anello usando la puntatrice.
Ho fatto passare poi attraverso il primo anello un'altra strisciolina e l'ho fissata a sua volta con un punto sovrapponendo le due estremità.


Ho continuato in questo modo formando una catena. Proseguite così fino ad avere la lunghezza desiderata. Potete fare una collana molto lunga in modo che passi agevolmente dalla testa, oppure, se vi piace corta, dovete trovare un modo per realizzarne la chiusura. Io l'ho creata facendo passare alle estremità un nastrino da legare, così è anche decorativo.

 
Come vi avevo suggerito, questa collana sarà ancora più carina se utilizzerete bottiglie dai colori diversi (qui sotto ne ho usati tre). Ho provato infine a creare una decorazione centrale. La vedete? E' semplicemente un fondo di bottiglia ritagliato. La sua forma ricorda quella dei fiori ed infatti tanti artisti che lavorano con le bottiglie di plastica, hanno creato cose straordinarie ispirati proprio da essi .
Anche queste due collane si prestano ad essere decorate con applicazioni di carta o stoffa colorata.


Ed anche la seconda collana è pronta per essere indossata da una bambina spiritosa ed "ecologica".

Avrete notato come entrambi i "gioielli" presentino una realizzazione non proprio di facile esecuzione per i bambini. Il vostro aiuto sarà senz'altro indispensabile nella fase in cui si devono tagliare le varie parti, mentre non sarà necessario in quella della decorazione.

Vi lascio anticipandovi che il prossimo appuntamento riguarderà sempre un'attività rivolta ai bambini, ma questa volta sarà qualcosa che interesserà soprattutto i maschi, non esclusivamente però...

-----------------------------------------

Con questo post partecipo alla RACCOLTA DI RICICLO CREATIVO PER BAMBINI  edizione 2013 di Mammabook

26 commenti:

  1. Ma ne sai una più del diavolo! ^_^
    Credo che i bambini sarebbero molto felici di realizzare tutti questi lavoretti !!!
    Buona Domenica!

    Mariù

    RispondiElimina
  2. ma che carini i braccialetti........della collana anni fa io e Lisa ne facevano la versione festone.....per le feste.glo

    RispondiElimina
  3. ...che idea....estatogorica...:))

    ...la Vale mi ha detto ...scrivigli....:
    ...molto bello il tuo blog !!!:)

    ciaoo Vania

    RispondiElimina
  4. ...e nota il "scrivigli"........

    RispondiElimina
  5. Evviva la fantasia, specie quando è così costruttiva. Davvero brava. Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Certo l'idea di creare bigiotteria dalle bottiglie non è certo nuova, qui ve ne ho dato una mia versione...suggerita dal diavolo? Di solito ai bambini questi lavoretti piacciono molto e a dire il vero sul web ci sono proposte simili anche per gli adulti. Ciao, Mariuccia!

    Grazie Gloria, i braccialetti sono quelli riusciti meglio, i più carini. E' bella l'idea di fare un festone ad anelli invece della collana, mi piace molto. Anzi, io avevo pensato che non sarebbe male neanche una tenda...ma non saprei proprio dove metterla. Ciao!

    Ciao Vania, una colorata proposta "estatogorica"... ma è un vero scioglilingua!
    Grazie per il complimento e alla Vale "digli" pure che sono contenta di avere una così simpatica sostenitrice! Un ciao a tutte e due!

    Ti ringrazio Paola, è stato davvero un lavoretto semplice, ma mi fa davvero piacere che tu lo abbia apprezzato. In questo caso lo spunto era "nell'aria" ed io ci ho provato. Ho visto anche degli originali bracciali tutti ricoperti da una fettuccia, da provare anche quelli. Ciao!

    RispondiElimina
  7. ..ma pensa te...questa Ninfa..una ne fa e cento ne pensa...;-)))
    sei in gamba Ninfa ciaoo

    RispondiElimina
  8. ma che idea geniale...aspetto con impazienza il lavoro per i maschietti...baci

    RispondiElimina
  9. Hai un blog troppo interessante......grazie

    RispondiElimina
  10. Ma che meraviglia Ninfa! Cavolo che nostalgia di bimbi-in-gruppo, mi viene!!!

    RispondiElimina
  11. Anche se questa pensata risale all'anno scorso, il caldo ora mi annebbia un pò la creatività, è vero ciò che dici, Carla. Ne penso davvero cento...anche tu però non sei da meno. Ciao!

    Grazie Valeria, sei troppo gentile, in fondo ho raccolto un pò le idee che già circolavano per poi personalizzarle. Certo il prossimo lavoro ti potrà interessare di più, visto che hai due maschi. Ti faccio un'anticipazione: si tratterà di un IFO. Baci anche a te!

    RispondiElimina
  12. Benvenuta nel mio blog Annalisa e grazie per aver deciso di seguirlo. Sono molto contenta che ti piaccia e un pò più tardi verrò da te per ricambiare la visita. A presto!

    Ciao, Sandra! A volte con i materiali di recupero si possono creare cose davvero interessanti e le mie sono niente rispetto a certi lavori che ho visto sia sul web che dal vero. Ricordi le sculture-luminarie del mio post natalizio? Mi dispiace suscitare in te la nostalgia di quando lavoravi coi bambini, posso capire come ti manchino...

    RispondiElimina
  13. sei stata creativa, fantasiosamente e fantasticamente creativa :) .. bello mi piace chi concretizza le proprie idee, emozioni ... :)

    RispondiElimina
  14. Grazie mille per aver visitato il mio blog.....sono onorata di averti tra le mie amicizie....buna giornata e a presto

    RispondiElimina
  15. ma che carini, sia i bracciali che le collane! Ti confesso che quando ho letto il titolo mi sono chiesta se avessi dato una virata (molto strana) al tuo blog :P E invece eccoti alle prese con dei gioielli ecosostenibili che terranno (sì che lo faranno) incollati i bambini al tavolo per un po'! Che mito!

    RispondiElimina
  16. Grazie mille Chaillrun, come dicevo certo in giro questa idea si sarà già vista, dalle bottiglie hanno praticamente ricavato un pò di tutto, io però l'ho interpretata a modo mio. Se ti è piaciuto il risultato sono contenta, anche perchè non è che riesco sempre a concretizzare le "lampadine" che mi si accendono in testa...Ciao!

    Grazie di essere passata nuovamente dal mio blog, Annalisa e per ciò che mi hai scritto. Anche per me è un piacere averti tra le mie amicizie, buona settimana!

    Grazie Turista, mi fa piacere che hai apprezzato i miei gioielli eco-logici ed eco-nomici. Da amante dei gialli quale sono avrei proprio potuto dare al mio blog una svolta diversa, ma alla fine ha prevalso come sempre l'amore per le attività rivolte ai ragazzi...

    RispondiElimina
  17. Che carini i braccialetti, mi piacciono molto! Devo ricordarmi di questo tuo post in un giorno di pioggia, li farò insieme al Topastro. Io conservo sempre le bottiglie carine :-)

    RispondiElimina
  18. bellissimi.....e originali ma preferisco quelli del post precedente ;-)

    RispondiElimina
  19. Non avrei mai immaginato che fossero ricavati da bottiglie di plastica!
    E' un'idea niente male!!
    Ciaooo Ninfa, a presto ♥

    RispondiElimina
  20. Sì è vero Claudia, nei giorni di pioggia c'è sempre bisogno di qualche espediente per passare il tempo coi bambini. E se a Topastro questo lavoro non dovesse piacere...beh, allora aspettate il prossimo!

    Grazie Anella, sono contenta che tu abbia apprezzato i braccialetti dei miei ultimi due post e capisco anche che ti siano piaciuti di più quelli con le perline...immagino che tu abbia più di dodici anni, vero?

    Veramente, Giada? Sì, in effetti riguardando soprattutto i braccialetti, l'origine "in bottiglia" non è poi così palese. Meglio così, vorrà dire che hanno acquistato una loro autonomia...Grazie e ciao!

    RispondiElimina
  21. Sono dei piaccoli capolavori! E realizzarli è divertentissimo.
    Ti lascio il mio saluto, vado in vacanza e ripasserò di qui a settembre, al mio ritorno. Intanto ti auguro di passare una buona estate e buone vacanze.

    RispondiElimina
  22. Ma che meraviglia: ci vuole proprio una grande fantasia! Effettivamente sono adatti per bimba, ma con materiali diversi sei di certo in grado di realizzarne anche come gioielli

    RispondiElimina
  23. Le bambine rimarranno estasiate!
    Trovo i tuoi braccialetti riciclosi molto più belli di quegli orrendi elastici fluorescenti che impazzavano l'anno scorso e di cui tutti i ragazzini (e non solo) si riempivano le braccia ahahahahahah!

    RispondiElimina
  24. Oh grazie, Ambra! Sì, realizzarli è proprio facile ed ognuno creerà il suo piccolo capolavoro. Sei in partenza? Allora ti faccio un enorme: BUONE VACANZE! E ti vengo a salutare anche nel tuo blog...

    Ciao Marina! Hai ragione, studiandoseli un pò meglio si potrebbe tirarne fuori anche gioielli adatti alle più grandi, non so se riuscirei, ma grazie comunque per la tua fiducia!

    Bentornata Eli! Pensavo di sentirti a settembre, mi fa piacere che sei già qui. Ti dirò che con le bambine, molto piccole, ho già sperimentato anni fa, le collane e i braccialetti. Questi ultimi però erano fatti con le "fette". Un pò più bruttini, ma certo di bottiglie ne occorrevano meno...Di elastici mi ricordo quelli "a forma di..." che andavano quest'inverno, non so se son quelli che dici tu. Chissà che moda salterà fuori adesso...

    RispondiElimina
  25. stupenda idea! solo una vera riciclatrice poteva ideare questi bracciali...pensa Ninfa se avessi cestinato tutte le tue bottiglie di plastica senza dar loro un'altra possibilità...nessuna di loro ti avrebbe mai rivelato il suo desiderio segreto...diventare un bellissimo braccialetto ecofriendly!

    RispondiElimina
  26. Vorrei prendermele tutte le belle lodi che mi hai fatto Manuela, invece devo dire anche a te che l'idea dei bracciali l'avevo già vista da qualche parte. Il tocco personale però è stato realizzarli con le strozzature. Comunque è bellissimo vedere una cosa che non serve più trasformarsi in un'altra...come il braccialetto ecofriendly, sì, mi piace questo nome!

    RispondiElimina