domenica 9 novembre 2014

visita al parco...della palude

Avevo detto che per un po' non vi avrei più sommerso di foto, vero? Beh, cercherò di contenermi, però visto che nel weekend di Ognissanti sono andata in montagna, concedetemi ancora qualche immagine autunnal-vacanziera...
Vorrei iniziare in questo post con qualcosa di circoscritto: circoscritto come area, ma non certo come argomento. Avevo infatti promesso a Claudia che la prima occasione in cui sarei tornata "là", in quel luogo montano a cui sono affettivamente molto legata e che vedete periodicamente comparire nel mio blog, sarei andata al Parco del Palù per scattare qualche foto. Perchè? Non so se sapete che Claudia e la sua amica Raffaella hanno aperto da qualche tempo il blog Parchi per tutti, (questa è la pagina su facebook) uno spazio virtuale che nasce con l'intento di parlare, come loro stesse spiegano, "dei  parchi inclusivi che esistono in Italia e all'estero, giochi accessibili e progetti a sostegno del diritto al gioco per tutti i bambini".

Sono andata quindi in veste di fotoreporter in erba vista la scarsa qualità degli scatti fatti, a visitare il parco alla ricerca di un tavolo con una panca che già avevo visto nel loro blog: una particolare panchina divisa in due parti, con uno spazio centrale tale da poter ospitare una persona in carrozzina.
Trovata questa ne ho poi notata un'altra dalla seduta stretta e alta che ...ma perchè non andate a leggere direttamente qui dove le due socie-amiche hanno spiegato tutto benissimo?

Per questa volta mi limiterò a farvi vedere qualche foto extra della nostra visita al parco. Ho scoperto proprio adesso facendo una ricerca che Palù nel dialetto locale significa palude, difatti il parco sorge in un'area bonificata. Io non riesco a ricordarmi bene come fosse questa zona prima dell'intervento. Mi sembra, ma i ricordi sono vaghi, di aver preso su questo terreno le mie prime e uniche (nel senso che poi ho continuato a "stile libero") lezioni di sci di fondo assieme a mio babbo, ma ripeto...potrei confondermi con un'altra pista.
Ora comunque qui sorge un bel parco, grande e con un laghetto al centro.



 

Un parco tranquillo, rilassante come sempre sono le località di montagna,


un parco per tutti: bambini, adulti, anziani.


Un parco per persone che possono muoversi liberamente (attenzione al lago però!) ma anche per chi presenta invece difficoltà motorie. Perchè tutti hanno il diritto di godere della bellezza di spazi così, pensati per il gioco e per il relax.


Ed ora credo che mi farò una bella passeggiata tra i vostri blog. Buona domenica!


18 commenti:

  1. Uno spazio a misura di tutti! Perfetto!
    Ma...non c'era nessuno? Era anche una bella giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, uno spazio per tutti, come dovrebbe essere ovunque e Claudia e Raffaella si danno da fare perchè ciò non rimanga solo un sogno. Era davvero una bellissima giornata Eli, ma il fatto che ci fosse poca gente (poca ma c'era sai) era sicuramente dovuto al fatto che era domenica mattina e che là adesso è una stagione un po' morta...In estate deve essere affollato!

      Elimina
  2. Incantevole. Grazie a te ho scoperto il blog !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è veramente...beh, io sono di parte perchè amo molto la montagna comunque obiettivamente hanno realizzato un bel parco. Che penso piacerebbe anche al tuo nipotino, Sandra. Mi fa piacere che grazie a me tu abbia scoperto "Parchi per tutti", Claudia poi la conoscevi già, se non ricordo male. Ciao!

      Elimina
  3. Relax e bei panorami per tutti, evviva!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto, mi unisco al tuo entusiasmo Anna, evviva!

      Elimina
  4. Grazie ancora, grazie mille, per le foto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, le foto non erano proprio il massimo Claudia, quindi sei stata gentile a inserirle nel post e poi sono io che devo ringraziarti: se non fosse stato perchè volevo cercare quella panca, non sarei probabilmente a vedere il parco. E pensare che andiamo sempre lì, poco lontano, a comprare i formaggi...

      Elimina
  5. Ciao Ninfa, fammi sapere quando sei pronta per il post a quattro mani...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto bene a passare a spronarmi Hyde, perchè per quanto sono puntuale in certi impegni, ad esempio sul lavoro, non lo sono altrettanto per altri. Eppure, lo sai, questo progetto del post a quattro mani mi interessa molto. Ce la farò a prepararmi entro il 2014?! Lo spero... Ciao, ci risentiamo per e-mail!

      Elimina
  6. sono così invitanti...belle queste foto che sono andata a vedere subito dove si trova questo parco...nn vicino a casa ma un'ottima idea di giro in moto per la prossima primavera....glo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non è proprio vicino a casa, Gloria, però se il parco ti è piaciuto e il posto anche (se vai poi nella mia tag "dolcemente viaggiare" troverai molto materiale) è veramente una bella idea quella di raggiungerlo in moto. Anzi, se e quando andrai, scrivimi una mail così ti do qualche suggerimento!

      Elimina
  7. Ma invece sono bellissime queste foto. Certo il soggetto è già di per sé affascinante, ma tu comunque sei una bravissima fotografa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio molto per il complimento, Ambra! A parte che quando il soggetto è affascinante siamo già a metà dell'opera, ma in effetti, hai ragione, queste foto considerando anche la mia "povera" macchinetta, non sono neanche venute male. Sono le foto delle panchine, quelle che avrei voluto riuscissero molto bene dato che le avevo scattate appunto per "Parchi per tutti", ad essere invece piuttosto scarse: la troppa luce ha creato ombre fastidiose. Ciao!

      Elimina
  8. Risposte
    1. Lo è davvero un posto incantevole, Marina, e poi...abbiamo avuto delle bellissime giornate. Qui è tutt'oggi che piove, piove...

      Elimina
  9. ✿✿ミ
    ۵ Olá, amiga!


    ✿ミ
    ╭✿╯Boa semana!
    ╰✿╮Beijinhos do Brasil.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ines, piacere di vederti. Grazie, tanti saluti anche a te e buona settimana!

      Elimina