lunedì 4 agosto 2014

l'importante è partecipare

Nonostante impegni di vario tipo, la voglia di scrivere nel mio blog persiste...è sicuramente successo un miracolo, non c'è dubbio!
Oggi, facendo un piccolo passo indietro, vorrei raccontarvi qualcosa del mio lungo periodo di "penombra blogghista". Non ho scritto virtuale perché, come sanno i miei lettori anch'essi facebookiani, là su quel social network, per tanti aspetti da condannare ma che ha pure i suoi pregi, non ero del tutto sparita.
Lo scorso anno come sapete ho seguito, partecipando in modo molto attivo, il gruppo dell'Art Journaling Calendar, e anche voi ne sapete qualcosa dato che ogni mese pubblicavo un post sul paginone del diario che stavo realizzando, dopo di che mi sono aggregata a quello dell' Art Journaling Italia e mi sono sbizzarrita disegnando a più non posso nel mio art journal, e divertita partecipando a sfide tra amiche. Alcune cose le ho presentate anche sul mio blog, altre invece le ho postate solo su fb, come per esempio queste whimsy (cioè delle bamboline un pò stravaganti) dedicate ad un tema che veniva proposto di volta in volta. C'è stata quindi quella green



quella love







quella tarot che io ho dedicato alla Papessa


e altri lavori che non vi faccio vedere per non annoiarvi troppo.

Poi però ho imboccato ancora una nuova strada creativa. Penserete che sono "leggermente"incostante e sì, potrebbe essere anche vero, diciamo che ho molto bisogno di sperimentare e restare sempre legata alle stesse cose certe volte mi limita. Così, guardandomi intorno, ho trovato qualcosa che ha solleticato la mia curiosità: i concorsi.

Di che tipo? Beh, sono partita quasi per caso con uno che si svolgeva nella mia città ed alcune mie creazioni sono state selezionate per una mostra collettiva tutta al femminile. Ve ne avevo già accennato in marzo, ma non vi avevo fatto vedere quali opere artistico-artigianali avevo scelto. Alcune non sono nuove qui sul blog, ricordate le due "scomposizioni composte"?



E le altre probabilmente le avete viste quando ho esposto nel blog di Carla Colombo, come questo pannello a mezzopunto che per l'occasione ho fatto però incorniciare (così era un pò nudo infatti)


 e un MA.NI. tappeto. "Catenelle" si chiama questo, ed è stato realizzato a quattro mani...le mie e quelle di Maurizio.


Agganciatami in seguito, quasi all'ultimo momento, ad un concorso di artigianato tessile, ho ricamato e ricamato incessantemente per più di un mese, perfino durante le vacanze pasquali.

L'argomento a cui ci si doveva attenere era "il viaggio" e dato che il sottotitolo recitava la famosa frase di Proust " Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi", io a quella mi sono ispirata per riadattare, in versione tessile, un mio vecchio collage: forse qualcuno di voi lo ricorderà.
Il pannello, realizzato su canovaccio con tre tipi di punti diversi e applicazioni di pizzo e perline, l'ho intitolato infatti "Con occhi diversi" e qui lo vedete in tutto il suo splendore...beh, splendore...diciamo che sono soddisfatta perchè sono riuscita a finirlo in tempo e ho avuto una ferrea costanza,

ma certo il progetto avrebbe avuto bisogno di un maggior studio a tavolino. Sì, ne devo fare ancora di viaggi di ricerca...


E poi...mica ho finito, sapete? Quando mi prende la fissa per qualcosa per un po' mi dura, insomma il desiderio di espandere i miei orizzonti e confrontarmi con altre persone per ora è ancora molto vivo. Inoltre quel pizzico di pepe dato dalla sfida diventa un incentivo a produrre, rendendomi più consapevole delle mie capacità e dei miei limiti e spingendomi a migliorare.
Così nei ritagli di tempo che riesco a ricavarmi, sto lavorando dietro ad un progetto (indovinate un pò, per un altro concorso) molto stimolante, sono infatti alle prese con il mio primo  "altered book" che sarebbe a dire un libro alterato, modificato in modo artistico, non ci sono limiti per le tecniche utilizzate. Di questo non posso farvi vedere ancora nessuna foto, ma avrete notizie più avanti, quando a settembre si svolgerà a Parma, la mostra "I libri impossibili".

Una volta che avrò ultimato e spedito il libro (mamma mia, non è proprio molto spedibile il mio!) , mi piacerebbe invece dedicarmi  ad un'altra cosa che gira sempre attorno a quell'oggetto tanto affascinante che è il libro. Si tratta del progetto internazionale di mail art "Guarda, c'è un libro nell'albero", un'iniziativa di cui Carla Colombo è ideatrice. Non vedo l'ora di mettermi all'opera, se la cosa alletta anche voi contattatela, tempo per aggregarvi ne avete fino a marzo 2015. 

Ah, ma non vi ho detto cosa ho vinto partecipando a queste iniziative...Si capisce già dal titolo, vero? Eh, proprio niente di niente, però l'importante non è partecipare?

30 commenti:

  1. Ciao Ninfa. Quante novità stimolanti anche alla lettura. L'importante è SEMPRE partecipare, come scrivi, se si vince bene, sennò comunque è sempre un piacere fare. Mi ha incuriosito il LINK "libri impossibili" vado subito a vedere di cosa si tratta...un aiutino??? ;) Buona settimana. NI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo vincere dà molta soddisfazione, però c'è anche il piacere di partecipare. Visto che ti sei incuriosita Nives, ti metto il link anche del sito ( http://www.craft-italia.com/cgi-scripts/mscsite_ml.exe?sez=2&lang=i) avevo messo quello di fb solo perchè è più aggiornato. Per quest'anno purtroppo non credo sia più possibile iscriversi, ma tienilo presente per il prossimo! Anche questa manifestazione (http://www.comune.russi.ra.it/Notizie-in-Primo-Piano/Libri-mai-mai-visti-XIX-edizione) già arrivata alla XIX edizione, è molto interessante, non so se la conosci. Ciao e buona settimana anche a te:-)

      Elimina
  2. sei fantastica Ninfa: vorrei avere anche solo la metà della tua inventiva!!!
    Buoni giorni crativi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu ce l'hai, Luigi. L'inventiva la si dimostra anche nello scrivere un testo, nel proporre un brano musicale, nel suggerire un tema su cui riflettere. Grazie comunque del bel complimento, auguro delle belle giornate anche a te!

      Elimina
  3. Già, l'importante è partecipare..Però quando si è bravi, se si vince qualcosa è meglio.Ti seguo, cara Ninfa e questi lavori mi piacciono molto, hanno un che di"psichedelico". Mi piacerebbe fare un post a quattro mani con te, però ci voglio pensare bene per proporti qualcosa di non banale. Sempre che a te piaccia l'idea..
    intanto, Buone vacanze!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dico mi dispiacerebbe vincere anche qualcosa, però probabilmente non sono ancora abbastanza brava... Però mi fa molto piacere il tuo apprezzamento ai miei lavori, Hyde. Psichedelici? Sì, un pò può essere, ma le mie sono "visioni" del tutto naturali: unica sostanza eccitante il cioccolato!
      Mi piace molto la tua proposta e sono sicurissima che non potrebbe mai essere banale. Anche se non so come potrebbe svilupparsi un post a quattro mani neanche dal punto di vista pratico, accetto molto volentieri. A risentirci più avanti allora, buone vacanze anche a te!

      Elimina
  4. HO già espresso in altre occasioni il mio plauso...ed ora ti aspetto al nuovo progetto da me ideato. ciaooo e buone vacanze

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Carla, conservo ancora la tua recensione, è sempre un piacere ascoltare le parole di chi è competente e nel mondo dell'arte ci si muove con così grande disinvoltura. Grazie e a risentirci per il progetto, conto di mettermici dietro dopo l'estate, ma tu sai i miei tempi...Ciao, buone vacanze anche a te!

      Elimina
  5. Ma quante cose!!!!! alcune me le ero perse.
    A "Guarda c'è un libro nell'albero" partecipo anche io, anche se non ho ancora le idee chiarissime su cosa disegnare!
    Complimenti sei un'artista a tutto tondo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si', alcune cose le avevo postate sul blog, altre su Facebook e qualcuna è inedita. Certo è difficile seguire tutto! Ti ringrazio del grande complimento che mi fai Eli (artista non so, a tutto tondo...mi fa ricordare che devo fare più moto) scherzo... Sono curiosa di vedere come sarà la tua mail-art, anch'io comunque la devo ancora "pensare", ciao!

      Elimina
  6. I miei complimenti.
    Ti auguro una serena giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sei molto gentile, Cavaliere. Ti ringrazio anche per l'augurio che contraccambio, per fortuna questo per me è un periodo sereno e le ferie contribuiscono...ciao!

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Ma quanta fantasia, quanta creatività riesci ad avere. Ninfa, quanto mi piacciono i tuoi disegni! In particolare le bamboline della serie love, ma anche quelle green. E' un piacere guardarle.
    P,S, - Ho cancellato il post precedente perché c'era un errore. Scusa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sempre un apprezzamento molto bello quello riferito alla fantasia e creatività, grazie Ambra! Sono molto contenta che ti piacciano questi disegni, per me è stata una sfida stimolante tentare di disegnare delle bamboline, anche se in fondo le mie donnine non sono tanto diverse... Quello trascorso assieme, su Facebook, alle amiche dell'art journal, mi ha dato molto e chissà che non mi venga voglia di tornare all'ovile. Ciao!

      Elimina
  9. Io adoro l'incostanza creativa!

    E sì, l'importante è partecipare. Ovvio, se scappa anche una vincita o riconoscimento meglio ancora ma il bello dei concorsi è innanzi tutto che stimolano a creare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah be', allora sono in buonissima compagnia :-) A me dispiace solo per quelle amicizie virtuali , parlo soprattutto dei gruppi facebook, che all'inizio mi vedono partecipare attivamente e con entusiasmo, e poi mi vedono sparire...Ecco, quello mi dispiace, ma non posso forzare la mia natura e, conoscendomi, potrei anche avere un ritorno di fiamma. Già l'ho fatto col blog, che seguo (inconstantemente) da 4 anni! I concorsi sono stimolanti anche se non si vince, se poi capitasse...ovvio, ancor meglio!

      Elimina
  10. Quante cose hai fatto!!L'importante è non essere rimasta ferma far niente!Poi scoprire nuove cose è sempre molto stimolante.E anche se non hai vinto ai concorsi sono sicura che i tuoi lavori sono stati apprezzati da molta gente!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Kilara, ne ho fatte diverse, anche se non tutte quelle del post: i lavori per la mostra al femminile avevano già alcuni anni... In ogni modo con le mani in mano non ci son stata (beh, a parte qui sul blog) perchè in effetti l'entusiasmo per queste nuove esperienze mi ha dato lo sprint! Sei molto carina a pensare ciò che hai scritto...quello che so per certo è che i lavori esposti nella mia città hanno ricevuto apprezzamenti, quelli della mostra di arte tessile invece non ne ho idea: troppo lontana da qui. Buona domenica sera!

      Elimina
  11. l'importante è fare, pensare, agire, scrivere, pitturare.....nn vincere
    bastano pochi minuti quando si riesce ma realizzare qualcosa che amiamo....è giusto così,gki

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, hai detto benissimo Gloria! La cosa più importante è riuscire a fare, nel poco o molto tempo a nostra disposizione, le cose che amiamo. Perchè alla fine è esprimere ciò che abbiamo dentro che ci dà soddisfazione. Certo che se poi il nostro lavoro raggiunge anche le vette di una vincita ancor meglio, ma mai si dovrebbe perdere il piacere di creare senza finalità. Ciao, buon lavoro creativo e non!

      Elimina
  12. Ma...belloooo, a mezzopunto! E belle tutte le idee che ti frullano in testa. Io ti capisco, eccome che ti capisco. Insizto a dire che prima o poi qualcuno che sappia divukgare si accorgeràmdella tua arte.

    RispondiElimina
  13. Scusa gli errori..la tastiera del tablet è troppo sensibile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'apprezzamento e per avermi scritto anche sul blog, oltre che su facebook. Il mezzopunto è una tecnica che amo moltissimo e che ho rispolverato giusto per l'occasione del concorso tessile. In questo caso ho ricamato davvero a ritmi serrati, ma se lo si prende con più calma è molto rilassante. Penso che anche tu, che pure ricami e che idee ne hai a milioni, l'abbia sperimentato, almeno una volta ;-) Riguardo invece alla tua piacevole "insistenza"...per ora mi divulgo da sola (e lo sai che è già tanto per me) tramite la mia partecipazione ai concorsi. Ciao!

      Elimina
  14. I tuoi bei ricami li avevo visti e già ti avevo fatto i complimenti! Spiritosissime anche le tue stravaganti bamboline! E il libro impossibile....non so cosa t'inventerai, ma di sicuro avrai delle idee strepitose. Mi piace molto anche l'idea della mail art: guarda c'è un libro nell'albero...ma il tempo è davvero poco da ora in...poi..... per lo meno devo rendermi conto degli impegni scolastici Lo sai il motivo, vero???? bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, di sicuro tu sei tra le persone che seguono più da vicino, e dal vero, la mia attività creativa, Alessandra! Quindi i complimenti (reciproci!) già ce li facciamo quando ci incontriamo, però nei periodi in cui non riusciamo a vederci ci teniamo aggiornate col blog... Il progetto del libro impossibile è praticamente quasi finito, sai, e mercoledì te lo porto a far vedere: sono curiosa di sentire cosa ne pensi e se la mia idea è davvero...ehm, strepitosa. So il motivo per cui quest'inverno sarai particolarmente impegnata (ne sono molto contenta) ma chissà che un ritaglio di tempo per realizzare la mail-art tu non lo trovi. Ciao, bacioni ricambiati, a presto!

      Elimina
  15. Ciao Ninfa,
    Anch'io, come te, sono molto assente dal blog, e mi iscrivo a concorsi per il piacere di partecipare e avere stimoli creativi nello sviluppare i temi proposti. Complimenti per la fantasia e bellezza dei tuoi lavori: disegnati, ricamati, colorati o in bianco e nero hanno il tuo stile unico e riconoscibile...
    Grazie anche per le belle parole che mi hai lasciato e aspetto con curiosità di vedere i prossimi lavori!
    Buona estate creativa!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Loriana, mi fa piacere sentirti! E' vero, in effetti ho avuto diversi mesi di assenza quasi totale dal blog con l'idea di lasciarlo, poi però l'entusiasmo mi è tornato ed ora ho ripreso.... diciamo abbastanza attivamente. E' normale che i nostri blog a volte vengano trascurati, ci impegnano non poco, ma spero che anche il tuo "resista": mi piace troppo vedere i lavori che realizzi col più disparato materiale di riciclo. Ti ringrazio per i bei complimenti, sono contenta che apprezzi ciò che ho fatto ultimamente (alcune del post però sono cose già vecchiotte) e so che capisci molto bene il capitolo "concorsi". Grazie per l'augurio che ricambio come l'abbraccio!

      Elimina
  16. una produzione ricchissima... ti ho seguito man mano che pubblicavi ma trovo questa selezione particolarmente significativa!!! bravissima!!!

    RispondiElimina
  17. Essendo anche tu su facebook Marina, mi hai potuto seguire man mano che postavo là. Sono molto contenta ti piacciano le cose più recenti ed anche quelle vecchie che ho selezionato per la mostra. Grazie!

    RispondiElimina