domenica 31 agosto 2014

cous cous vegetariano molto speziato

A me il couscous piace molto, ma in genere lo specialista di questo piatto è Ma. e io mi ci affido volentieri. Bisogna dire che ogni volta lo prepara in modo leggermente diverso, a lui piace l'improvvisazione in cucina, così quello che vi posto è il suo ultimo "esperimento". Sì, ma fidatevi, perchè quando si tratta di cous cous i suoi esperimenti riescono sempre bene! E poi ha detto che questo è il definitivo...avrà raggiunto la perfezione?

COUS COUS VEGETARIANO MOLTO SPEZIATO
(con cottura sotto coperta)


E' bello cucinare questo piatto nord africano,  perchè se anche manca la carne...pazienza, si può fare senza. Se manca qualche verdura...idem. Se si hanno spezie in sovrappiù...benissimo! Almeno per Ma. che le metterebbe anche nel caffellatte. Se amate i sapori un pò incolori temo dovrete aspettate altri tipi di ricette...

Ingredienti per 2 (le dosi però sono molto approssimative e sull'abbondante): cous cous precotto, mezzo vasetto di ceci precotti, 1 melanzana, 1 zucchina, 1 carota e 1/2, 1/2 peperone, 1 costa di sedano, 1 cipolla bianca piccola, 1 patata, qualche pomodorino, 1 spicchio di aglio, olio extravergine d'oliva.

ed ecco invece l'elenco delle spezie ed erbe: menta, basilico, finocchio selvatico, le foglie del sedano, curcuma, cumino, zafferano, 1 pezzetto di peperoncino, mix di spezie vegetable masala (così, giusto per esagerare), sale q.b.

Preparazione: 
tagliare a fette non troppo sottili la cipolla e metterla a soffriggerla in padella con un pò d'olio, il peperoncino, l'aglio schiacciato e i semi di cumino,


 unite le fettine di sedano


le carote tagliate a grossi tocchi 


e poi i pezzi del peperone, della patata


della melanzana , se si vuole qualche pomodorino


e infine dopo poco, anche i ceci (se li vedete solo nella prima foto, è perchè nel successivo cous cous non li aveva messi, in compenso c'era la patata che là mancava)

Si versa dell'acqua fino a coprire le verdure





si aggiungono le erbe tagliuzzate, le spezie rimanenti (nella quantità desiderata) e sale quanto basta.

 
 Si dà una mescolatina e si cuociono le verdure a fuoco abbastanza vivo per circa 10 minuti. Dopo di che si assaggia il "brodo" che dev'essere saporito al punto giusto, eventualmente se si è asciugato troppo si aggiunge ancora un pò d'acqua.



E poi...
       
la cottura sotto "coperta"

...si spegne il fuoco, si incoperchia e si va a fare una bella passeggiata di un'ora e mezza, due. Sì, ma non senza avere prima imbacuccato per bene la padella con le verdure: devono stare ben al caldo anche se siamo in estate! 

 
Al ritorno sicuramente le verdure saranno cotte al punto giusto e saranno anche rimaste belle intatte poichè con questo tipo di cottura senza fuoco non c'è bisogno di mescolarle. 


Preparate quindi il cous cous seguendo le istruzioni che in genere sono scritte sulla scatola


 e servitelo assieme allo stufato di verdure che nel frattempo avrete messo a scaldare sul fuoco stavolta.


:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Ma si potrà mangiare il cous cous su tovagliette sdrucite, con tovaglioli di carta quadrettata accompagnandolo con sidro di mele?! Urgono, per me, lezioni di bon ton...


()()()()()()()()()()()()()()()()()()

 Il couscous migliore che abbia mai mangiato finora, è stato senz'altro quello gustato diversi anni fa in un ristorante marocchino a Cadaqués, in Spagna. Quella pietanza aveva un sapore favoloso, unico. Di sicuro anche la carne di montone contribuiva a dare quel gusto speciale, mai più sentito.
Comunque fra i cous cous vegetariani assaggiati in giro, il mio preferito è sicuramente quello casalingo di Ma. perchè pur essendo lui italiano al cento per cento, riesce a dare a questo piatto un che di esotico...e mi sembra quasi di volare in Marocco!

P.s. ...invece probabilmente "volerò" solo fino alla Toscana, zona Parco della Maremma o giù di lì. A me andrebbe benissimo ugualmente, ma l'incertezza delle mie partenze è ormai cosa nota, quest'anno poi è resa ancor più precaria da certi travasi lavorativi in corso...

UN SALUTO A TUTTI QUANTI, A PRESTO!  

15 commenti:

  1. Ciao Ninfa, io non l'ho mai mangiato, vedendo le tue foto e leggendo la tua descrizione pero' invoglia parecchio!
    Se è vegetariano mi incoraggia ma con la carne no, di montone poi!!!!Brrrrr!
    Avrai capito che non sono ne buongustaia né cuoca! Mia nonna mi chiamava "piabrine", non ha una traduzione letterale, significa una che ha molte "balle"e non è una buona forchetta!:)))
    Ciao bason bozzolesi!

    RispondiElimina
  2. Io amo i sapori decisi, intensi...mio marito è per i sapori incolori, delicati...scialbi!
    Un'eterna lotta... lui a dire che mangio cose puzzolenti!
    Io, che lui mangia una cucina che non sa di niente!
    Ahahahahahah!
    Inutile dire che adorerei questo couscous!
    Buona settimana :)

    RispondiElimina
  3. ciao, io amo il cous cous...poi ultimamente sono praticamente vegetariana, ora vado a preparare le polpette di melanzane...a presto !

    RispondiElimina
  4. Ciao Ninfa :-) Adoro il cous cous e adoro le spezie...quindi non ti dico nemmeno quanto mi piace questa ricetta super saporita :-D
    Che meraviglia! Viva la continua sperimentazione :-)

    RispondiElimina
  5. Mi viene fame solo a leggere, lo farò! ( Non conoscevo il trucco
    della copertura della padella, grazie ).
    Ciao
    Loretta

    RispondiElimina
  6. Perché non mi inviti a cena????

    RispondiElimina
  7. ti catturo la ricetta con questo metodo di cottura....diventando vegetariani sono sempre alla ricerca di cose nuove con i soliti ingredienti....grazie....e....buon appetito.glo

    RispondiElimina
  8. Un mio carissimo amico franco-algerino-calabrese medico agopunturista lo faceva benissimo (a base di carne). E' da molto tempo che non lo mangio più...

    RispondiElimina
  9. Ciao! Avrei voluto iscrivermi giorni fa, ma non riuscivo a caricare la foto...non so come mai si blocca il computer. Per adesso non ho un volto :) Proverò a rimediare nei prossimi giorni. Ciao! :)

    RispondiElimina
  10. Ciao bella, mi piace un sacco il tuo bellissimo blog, sei molto brava e creattiva in cucina. Sono la tua nuova follower.
    Besitos desde:
    http://redecoratelg.blogspot.com.es/
    Ci vediamo.

    RispondiElimina
  11. Eccomi di ritorno, Ninfa. Mmmmhhh che buono il cous cous. Questa ricetta è proprio da grande chef certo non francese, ma sicuramente marocchino.Tutti quegli odori. Che meraviglia! Giuro lo faccio così la prossima volta. Mi sono scopiazzata il tuo post, in modo da aver pronta la ricetta per il giorno in cui bramo un cous cous. Grazie infinite a Ma.

    RispondiElimina
  12. adoro il cous cous e questa ricetta la trovo molto stuzzicante!!!!!! buona Toscana :-)

    RispondiElimina
  13. 。°°。✿⊱。
    Gosto de todos os ingredientes e temperos.
    Tudo de bom mesmo!!!

    Bom mês de setembro!·..✿✿
    ♪♬♫°。 Boa semana!
    Beijinhos.✿°.•

    RispondiElimina
  14. Ciao a tutte/i voi amici e un benvenuto alle nuove lettrici! E’ sempre un grande piacere allargare la cerchia, anche se poi un pò più difficile mantenerla... Sono tornata da alcuni giorni dalle vacanze (sì, sono riuscita a partire anche quest'anno!) e la ripresa in veste di blogger sarà un poco lenta, ma del resto è così anche durante l'anno, tanto lo so che siete comprensivi:-)
    Vi ringrazio della visita e di aver condiviso con me le vostre esperienze couscoussiane. Vedo che questo piatto incontra anche i vostri gusti e sono contenta perché non è per niente scontato.
    Dato che tra di voi ci sono alcune vegetariane o che non amano molto la carne, penso che questo possa essere una bella alternativa, se poi non vi piacciono tantissimo le spezie basta solo metterne un pizzico. La cosa più curiosa della ricetta, che anche voi avete notato, è certo il tipo di cottura. Se però non volete osare, potreste provare a cuocerlo a fuoco bassissimo, l’importante è cercare di mantenere le verdure il più “ferme” possibili. Beh, spero proprio che se proverete questa “mia” (di Maurizio per precisare) ricetta vi riesca bene, altrimenti per farmi perdonare, dovrò invitarvi a mangiarla a casa mia…una/o per volta però che sennò non ci state!

    RispondiElimina