lunedì 13 febbraio 2012

diario di un lungo fine settimana di neve

giovedì 9 febbraio


Che mattinata stupenda oggi! Il cielo è finalmente azzurro e i ghiaccioli sono frange luccicanti al sole. E' iniziata l'operazione disgelo ed io cammino sempre con gli occhi puntati in alto, non si sa mai che dovesse cadermi in testa una quintalata di neve con grondaia annessa oppure uno degli appuntiti stiletti della foto..
I giorni passano e la vacanza forzata continua, almeno fino a sabato, ho saputo. E' praticamente già una settimana che sono a casa. Se all'inizio ho esultato felice per queste ferie fuori programma, ora inizio leggermente a preoccuparmi... Mi ero già preparata psicologicamente ad alzarmi mezz'ora prima e a farmi una camminata di mezz'ora e più pur di raggiungere stoicamente il luogo di lavoro. Anche sotto la neve, sì. Non dico che non mi sarebbe costato un certo sacrificio, però l'avrei fatto. Non sono mai stata di quelle che si chiudono in casa quando nevica e lo dimostrano le foto che avete visto nei post precedenti. E invece...in pausa fino a domenica, perchè con le previsioni dei prossimi giorni c'è poco da stare allegri!  Anche la vostra situazione lavorativa ha risentito delle condizioni meteorologiche di questo periodo?

venerdì 10 febbraio

Stanotte è arrivato il vento siberiano, sibilando e facendo sbattere e spalancare gli scuri, tanto che all'alba la mia camera da letto era tutta illuminata. Non ho ancora messo il naso fuori casa, ma non mi sembra che nevichi come avevano detto. Verso le 11 Ma. per telefono mi avvisa che potrebbe passare un tornado. Un tornado? Spaventata chiudo alla svelta tutte le imposte ed aspetto, sola in casa, con una certa apprensione...Penso perfino di andare a ripararmi in cantina e mi sento un pò come la Dorothy del mago di Oz. Vado invece su internet a caccia di notizie, ma non ci trovo niente di niente...che Ma. mi abbia voluto fare un (bruttissimo) scherzo di carnevale? No, non posso crederci!
Qualche ora dopo rientra l'allarme uragano, rivelatosi nientemeno che una bufala circolata nella mia città, talmente convincente che, dove lavora Ma. , alcuni dipendenti sono stati mandati a casa...
E sarà stato forse, chissà, per farsi perdonare di avermi fatto prendere uno spaghetto, che per cena "l'untore" ha preparato,  indovinate cosa? Una magnifica pizza!...con la bufala, naturalmente.


sabato 11 febbraio

La preannunciata seconda nevicata è arrivata, l'ho vista stamattina sbirciando dai vetri e poi fuori all'aperto sono stata accolta da un paesaggio più da suolo finlandese che da città romagnola.


I passanti sono oggi i padroni delle strade assieme agli spartineve, a cui bisogna però cedere il passo per evitare di essere spalati via.


In piazza il solito furgoncino della televisione lì parcheggiato da giorni (eh, si è fatto una bella vacanza-lavoro) e tanta gente che, come me, non si è ancora stancata di fotografare, alla faccia del freddo che intirizzisce le mani. Mi sento quasi come se fossi in vacanza e in pratica... lo sono. Davanti al supermercato c'è tutto un va e vieni di signore belle imbottite nella loro tuta tutta intera da sci, che bisogna ammetterlo, dona solo se si ha il fisico di una top-model, ma loro giustamente se ne fregano. Allora posso stanare anch'io dall'armadio qualcosa di tipicamente montanaro, oltre agli scarponi rossi da trekking che già indosso da giorni...sì, la mia giacca a vento bianca e azzurra che dal di lì, sono sicura, non ci passa neanche un filo di neve. 


In questi giorni ho diverso tempo da dedicare al blog ed alle mie collane...metri e metri di cordoncino col rocchetto..e idee a gogò. Ma. invece, come rito quotidiano, va  di sotto ad incontrare i suoi nuovi "compagni di spalata". Uno sport salutare, ma per la schiena...ahiahiahi! 


domenica 12 febbraio

E' domenica e nevica... nevica ancora, ma io col diario qua sospendo e mi sorprendo a sognare la primavera...

37 commenti:

  1. meno male che qualcuno, in controtendenza coi TG, in queste nevicate ...ci vede un po' di poesia!
    bellissima la margheritona sul muro

    RispondiElimina
  2. Incredibile..eppure vero.
    Tra qualche giorno avremo la primavera...così dice il meteo.

    RispondiElimina
  3. che spettacolo la tua città innevata...qui ne abbiam vista poca quindi niente pausa al lavoro per nessuno

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia questo tuo diario non ansiogeno! Una vera goduria la lettura....anche passando attraverso la pizza. ;O)
    Mi piacciono da matti le stalattiti di ghiaccio, ce ne sono anche attaccate al mio tetto. Sarò incosciente ma mi piacciono tanto e mi ricordano gli inverni di quando ero bimba ... con le ginocchia di fuori, tra calzettoni e gonna a pieghe !"

    RispondiElimina
  5. Che bello il tuo racconto, mi è piaciuto molto! Caspiterina che stalattiti di ghiaccio... Anche qua oggi splendeva il sole e le previsioni per i prossimi giorni sono buone. Non mi par di aver visto altra neve in arrivo. E se così fosse scappo al sud!

    RispondiElimina
  6. Un bel diario nevoso, Ninfa! ma oggi c'è stato il sole...mi sembrava un altro mondo!!!

    RispondiElimina
  7. Accidenti, ma quanta neve!! A Milano non ce n'è stata così tanta! E da non credere, quelle stalactiti! Una sequenza di foto eccezionale.

    RispondiElimina
  8. Ciao Ninfa!!!!!!!!!!!!
    Son passata a salutarti, finalmente ho un nuovo pc!
    Ti abbaraccio forte!

    Mariù

    PS
    Sei coperta di neve fino al collo ;)

    RispondiElimina
  9. bellissime le foto dei ghiaccioli congelati ,ma anche la pizza non è male.
    Spero solo che questo freddo passi in fretta,e che le temperature ritornino normali!
    Lu

    RispondiElimina
  10. Che magnifico merletto quelle stalattiti pendenti dalla grondaia! però meglio girarci alla larga... non si sa mai.
    Tutte belle le tue foto nevose di questo post e di quelli precedenti.
    Io invece queste mega nevicate le ho viste solo da dietro i vetri delle mie finestre, però stasera mi hanno accompagnata all'ospedale a fare l'ennesima TAC ed ho potuto vedere tutta la città sommersa sotto cumuli di neve.

    RispondiElimina
  11. Hai fatto delle bellissime foto e sei riuscita a dare un certo romanticismo al questa neve che sta creando un sacco di disagi soprattutto da te in romagna..
    Baci

    RispondiElimina
  12. che dire...io nn ne posso più ma per fortuna le grandi nevicate sono capitate nel we....solo per due gg sono dovuta andare al lavoro sotto la neve.....ora solo freddo....anche al lavoro dove invece prima mi gustavo temperature da tropici anche d'inverno ora si gela....ma per fortuna nulla al confronto di quello che è venuto in romagna....baci.glo

    RispondiElimina
  13. ciao, sinceramente, per quanto bella, la neve dalle mie parti ha creato abbastanza disagi!
    Io che non ho la macchina...ho penato alla ricerca di bus.
    Effettivamente la neve fa un certo effetto scenico... però spero d'ora in poi di averci a che fare solo in settimana bianca (che non faccio, per di più)!

    Sono nuova di qua... hai un bellissimo blog!

    RispondiElimina
  14. Invidio, ma solo per un un istante, la tue ferie forzate! Da noi ha nevicato pochissimo e le stalattiti di ghiaccio hanno fatto solo una piccola comparsa.
    Mi è molto piaciuto il tuo racconto pieno,nonostante tutto, di serenità
    Ti auguro una bella giornata piena di sorrisi!

    RispondiElimina
  15. Io ho smesso solo da qualche giorno di mettere gli stivali da neve... la neve c'è ancora, tutta ghiacciata, in attesa che arrivi un po' di caldo a scioglierla.
    Qua dove siamo noi, non abbiamo avuto grossi disagi, se non che questo freddo è stato veramente pungente - solo ora va un po' meglio.
    Del tuo diario mi è piaciuta tanto l'immagine delle stalattiti di ghiaccio, e di quella margherita alla fine... anche quella della pizza a dire il vero!!!

    RispondiElimina
  16. Davvero bello questo tuo diario con parole e immagini.
    Ciao!

    RispondiElimina
  17. Foto straordinarie, Ninfa.
    Le stalattiti molto suggestive...mannaggia per i disagi...

    Bacioni

    RispondiElimina
  18. .... l'inverno è la certezza della primavera.
    Grazie per le tue belle foto, quella con la margherita è... un sogno che si avvererà.
    Un bacio.
    emilia

    RispondiElimina
  19. ill reportage della tua settimana bianca è simpatico e divertente e le foto straordinarie.. le stalattiti fanno paura, veramente se si staccano e ti vengono addosso!!
    Lo sai che qui a Bari ha fatto solo un gran freddo ma la neve non l'abbiamo vista. Quindi niente ferie forzate sigh!!
    ciao e buon s. valentino

    RispondiElimina
  20. e poi dicono che la vita quotidiana è noiosa!!!
    Dovresti restare più spesso lontana dal lavoro se i risultati sono post come questi!!!
    Un sorriso

    RispondiElimina
  21. foto bellissime...e che neve meravigliosa...qui da noi .,...nemmeno un pò!!!!!!!

    RispondiElimina
  22. Ciao Ninfa, belle foto accompagnate da un simpatico testo. Certo che quest'anno gli sciatori non avranno certo a lamentarsi. Un amichevolissimo saluto.

    RispondiElimina
  23. Nonostante la breve distanza che ci separa, da voi di neve ne è caduta ancora di più!
    Mi piacciono le tue foto in giro per Cesena, sono scene di vita reale.
    Come va con la caduta, spero niente di grave?
    Un caro saluto,
    Marina

    RispondiElimina
  24. Ciao, che bella la neve! Qui da me in provincia di Venezia ha nevicato per 2 ore in totale in due occasioni diverse e sempre la mattina prestissimo. Per fortuna ero gia' sveglia e sono uscita a godermi qualche fiocco.

    Oggi e ieri c'e' stato un sole che scalda la pelle e ti fa chiudere gli occhi. Troppo bello, che sia arrivata la primavera?

    RispondiElimina
  25. Sì, il paesaggio coperto dalla neve (e quanta...) era bellissimo e mi ha fatto molto piacere averne condiviso la magia con tutti voi che ringrazio davvero tanto di essere passati da qui, così numerosi che stavolta non riesco proprio a rispondervi singolarmente. Purtroppo una situazione così straordinaria (almeno dalle nostre parti) ha avuto anche un brutto rovescio della medaglia, come alcuni di voi hanno osservato. A parte i numerosi disagi verificatisi durante le nevicate che non sto ad elencarvi perchè già li sapete, anche la ripresa delle normali attività non è stata proprio una passeggiata...Ingorghi incredibili, pedoni obbligati a camminare nelle strade, mancanza di parcheggi ingombri di neve, un via vai di mezzi per lo sgombero in azione...insomma, quel silenzio e quella pace che tanto ho decantato nei miei ultimi post, è ormai uno sbiadito ricordo. Per finire il quadretto ci si sono messe pure le insidie del ghiaccio...e volete che io non ci sia cascata dentro?! Eh, sì...e pure con la bicicletta! Vi saluto quindi un po’ dolorante...ma ancora intera.
    P.s. un caloroso benvenuto a Mela, Lalique, Carolina e Topogina, mi auguro che vi troverete bene qui da me.

    RispondiElimina
  26. Grazie del benvenuto.Fatti un bel bagno con qualche goccia di olio essenziale di lavanda. E' una specie di panacea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei stata gentile a ripassare Mela, e spero mi capirai se non riuscirò ad essere abbastanza assidua da te...quando il numero dei lettori diventa abbastanza consistente, a malincuore si diluiscono le visite...Grazie per l'inusuale consiglio antidolorifico: l'olio essenziale di lavanda ce l'ho, ma purtroppo non ho la vasca. Ciao!

      Elimina
    2. non ce l'ho nemmeno io, purtroppo.
      cmq va bene anche sotto la doccia.
      Per le visite non ti preoccupare...io vengo qui perchè mi piace, non per racimolare lettori. ;)

      Elimina
    3. No, non volevo certo mettere in dubbio il motivo perchè tu vieni a trovarmi nel mio blog, cosa che mi fa davvero piacere...ho detto così solo perchè vorrei veramente seguire in modo più costante i miei amici bloggers, ma non mi è proprio possibile. Ciao, Mela.

      Elimina
  27. Annata che passerà senz'altro alla storia! Passato il mal di schiena rimarranno i ricordi incredibili immortalati nel tuo diario!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mal di schiena, che si è manifestato sotto forma di "pugnalate", per fortuna sta un pò attenuandosi, quindi, come dici tu, presto mi resteranno solo i ricordi piacevoli di questa storica annata. E' sempre bello ripercorrere alcune vicende "sfogliando" il proprio blog o quello di amici. Buona domenica, Pia!

      Elimina
  28. Me quedo con la calentita pizza de pimientos rojos!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, la pizza è sempre una bontà e non mi stupisce che ti abbia colpito questa, fatta in casa, coi pimientos rojos, Moonlight. La pizza piace davvero tanto anche agli stranieri e tu ce lo dimostri! Ciao!

      Elimina
  29. Certo che da te c'è stata ancora più neve che qui a MOdena a giudicare dalle bellissime foto!
    Ora qui è tutto rientrato alla normale routine ma in quei giorni io si che avrei preferito stare a casa perchè fatico a camminare in modo attento a non cadere e sono sempre andata a lavorare a piedi!!!!
    Ottima l'idea della pizza alla bufala ;-)
    Ciao cara buona settimana

    RispondiElimina
  30. Sì, davvero tantissima, si vede dalle foto... grazie per i complimenti! Anche qui è ricominciata la normale routine e quella bella coltre bianca è ora ammucchiata ai lati delle strade e diventa di giorno in giorno più nera. Anch'io durante le nevicate mi sono mossa sempre a piedi con gli scarponi, ma quella mattina...ahimè, non devo esser stata abbastanza attenta! Ciao, Marina.
    P.s. La pizza con la bufala è sempre una gustosissima idea.

    RispondiElimina