lunedì 11 agosto 2014

al "palazzo dei diamanti" tra pattinatori e culle di ragni

Il caldo umido c'era anche là, bisogna dirlo, però poter mettere ogni tanto i piedi a mollo nell'acqua fredda e trasparente



 ed essere circondati da una natura così bella e intatta,



standosene comodamente distesi su lisci lastroni di roccia


è tutta un'altra cosa rispetto alle nostre spiagge che, nelle afose domeniche d'agosto, diventano abbastanza invivibili.
Ogni tanto un soffio di vento faceva fremere le foglie e la voce gorgogliante del torrente


copriva in buona parte il vociare proveniente da laggiù, da una pozza d'acqua più profonda dove molti ragazzi si divertivano a fare tuffi.



Noi siamo invece rimasti nella tranquillità dei "piani alti"


sotto l'ala protettrice di un palazzo dei diamanti davvero speciale, opera del più prodigioso artista di tutti i tempi...


e se anche non abbiamo potuto assaporare il brivido di immergerci in quella grande vasca naturale, siamo stati bene lo stesso....anzi, da Dio!


Abbiamo osservato le rocce sfaldate che creavano un effetto quasi grafico


e quelle che sembravano sculture moderne


abbiamo ammirato le evoluzioni on water di bravissimi pattinatori



e abbiamo fatto incontri interessanti: la piccola e delicata Lysandra Bellargus



un'altra graziosa, ma più anonima farfallina bianca


e una libellula dai grandi occhi azzurri fiera nel suo eccentrico vestito etnico.


Sul sentiero che riportava alla macchina ci siamo dondolati un po' in culle di ragni


per poi ritornare a casa, riposati e contenti.

P.s. Prima di prendermi eventuali complimenti immeritati, volevo precisare che tutte le foto del post, a parte tre, sono state scattate da Ma.

Buon Ferragosto a tutti!


22 commenti:

  1. Be', chiunque le abbia scattate, le foto sono davvero stupende! E che posto! Io ho visto e visitato per la prima volta il "Palazzo dei diamanti" a Ferrara giusto poche settimana fa... certo, questo è imbattibile!
    Buon ferragosto anche a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola, prima di tutto è merito del posto che ispira begli scatti! Una piccola percentuale delle foto è mia, l'altra del mio lui, "Ma." in incognito, anche se ormai avendo partecipato ad alcuni incontri blogger anche lui è conosciuto. Il vero Palazzo dei diamanti l'ho visto anch'io tanti anni fa, certo questo è molto particolare...imbattibile, sì. Ciao, buona settimana!

      Elimina
  2. Lo sappiamo che Ma è un bravissimo fotografo, ma anche tu non sei da meno. Che posto incantevole! mi racconterai domani!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei molto gentile Alessandra e non voglio essere presuntuosa, ma i complimenti me li prendo volentieri visto che parto in svantaggio...la mia macchinetta non può competere con quella di Ma ;-) Il posto è davvero bello, anche se un pò di gente c'era anche lì! Il racconto te l'ho fatto quando ci siamo viste, il luogo è proprio quello che conosceva anche A., dopo la chiesetta che diceva, chissà perchè ma passando in macchina mi era sfuggita. Ciao e grazie ancora per la serata, sono stata molto bene!

      Elimina
  3. Una foto meglio dell'altra!! E io che vedendo "palazzo dei diamanti" nel titolo del post, credevo fossi stata a Ferrara!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia, mi fa piacere che tu abbia apprezzato le foto anche se mancava il vero palazzo dei diamanti...come si poteva pensare dal titolo. Ma chi meglio di te può vederlo dal vivo?! Ciao, un saluto anche alla tua bella città!

      Elimina
  4. Belle foto, Ma! Grazie per la bella gita virtuale, Ninfa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma. ringrazia ed io pure, Anna! Sono contenta di averti fatto da cicerone in questa gita, trovo sia bello, mettendomi dalla parte dei lettori, anche viaggiare virtualmente assieme agli amici di blog ogni tanto: noi di questo "mondo parallelo" lo sappiamo bene!

      Elimina
  5. Bellissime foto e bei posti, natura incontaminata.Meno male che esistono ancora queste aree protette.Buon Ferragosto Ninfa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Hyde, sono contenta che ti siano piaciuti questi posti. Tutta la zona è bellissima, sia quella che circonda il fiume che quella che si inoltra all'interno delle foreste. Il luogo in cui siamo stati sembra davvero rimasto incontaminato e credo infatti, come tu hai pensato, faccia parte delle aree protette. Buon fine agosto!

      Elimina
  6. Ciao Ninfa, come stai? Che posto bellissimo e che intensità comunicano queste foto!
    Ti auguro un felice ferragosto! Tanti bacioni! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina, sto bene grazie, spero anche tu! Il posto è veramente molto bello e dato che pure tu abiti in questa zona potresti anche averlo visto, se non proprio questo punto esatto, magari nei dintorni. A giudicare dalla gente, in tanti lo conoscono. Grazie e tanti bacioni ricambiati!

      P.s. Se capiti nella mia città fammelo sapere, avrei piacere di rivederti.

      Elimina
  7. Ciao Ninfa,pure io dal titolo ho pensato a Ferrara! Invece sei proprio in mezzo alla natura! Stavolta son passata io,ti auguro un buon ferragosto! Grazie Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mari, sono contenta di vederti ancora in giro nel mondo blogger, hai fatto bene a passare e sicuramente seguirò anch'io molto volentieri il nuovo blog che hai aperto. E' vero, dal titolo ho ingannato un pò i miei lettori...un innocente scherzetto, però! A presto, grazie a te!

      Elimina
  8. Ma questo luogo è magico. O forse sono le magnifiche foto, davvero notevooi, a renderlo tale.
    Buon Ferragosto a tutti e due.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, di sicuro Ma. ha scattato delle belle foto essendo un grande amante della natura e dei suoi "abitanti", ma la bellezza deriva soprattutto dal posto, bisogna riconoscerlo. Poi comunque sarà l'acqua che rende i luoghi magici. Ciao Sandra, grazie anche da parte di Ma. e buona settimana a te!

      Elimina
  9. Le bellissime foto che completano questo post (che siano tue o di Ma non ha importanza) testimoniano un luogo che si direbbe ancora incontaminato, dove la natura la fa da padrona.
    Ben altra cosa dalle spiaggie affollate della Riviera Adriatica.
    Ma dove si trova? Sul nostro appennino?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' così, Krilù. Anche se a me piace pure andare in spiaggia, è qui a due passi e potendo basta scegliere le giornate meno affollate, qui è un'altra cosa: come dici tu la natura incontaminata la fa veramente da padrona. Tu poi che sei un'amante della montagna questo posto, magari non in questo punto preciso, potresti conoscerlo visto che hai girato tanto per il nostro appennino! Si trova sopra Santa Sofia, poco dopo Poggio alla lastra. Ciao e grazie!

      Elimina
  10. un piacere passare attraverso il tuo blog, molto tempo non è andato di qui e mi piace passare per dire ciao, saluti e un abbraccio dal Messico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Geminis, è veramente molto che non ci si sente, ho visto però che hai ripreso a pubblicare sul tuo blog....ed anch'io sul mio. Grazie, sei stata gentile a passare, ricambio l'abbraccio!

      Elimina
  11. Risposte
    1. Ti ringrazio Marina, sono contenta che ti sia piaciuto il mio "reportage"! Come vedi ho ripreso a pubblicare a pieno regime...beh, spero non mi assalga un'altra crisi virtuale. Ciao, buona settimana!

      Elimina