lunedì 23 luglio 2012

braccialetti "bubblegum"


Mi ricordo che una volta nei bagni in spiaggia non mancavano mai il juke-box, il biliardino ed i distributori...sì, va bene quest'ultimi ci sono ancora adesso, ma allora distribuivano cose diverse, come ad esempio quelle grosse biglie in plastica con all'interno le figurine degli sportivi. Oppure c'erano quelli delle cicche...ci infilavi dentro una monetina e poi giravi la manopola: uno scatto e venivano giù quelle belle palline colorate che a vederle là tutte insieme, multicolori dentro al loro contenitore, ti facevano venire una gran voglia di masticarle. Spezzato sotto ai denti il croccante involucro zuccherino arrivavi ad assaporare la cicca, forse non sapeva poi di tanto, ma si sa che il sapore dei ricordi è sempre dolcissimo...


BRACCIALETTI  BUBBLEGUM

Perchè vi ho parlato di questi chewingum che alcuni di voi, diciamo non proprio in fasce come me, certo ricorderanno? Ma perchè i due bracciali che ho creato sono molto "bubblegum", non credete?


Sì, forse penserete che in questo periodo voglio veramente far poca fatica, e non avete tutti i torti,  se mi sono limitata ad intercalare su un filo di nylon una sfilza di perle di legno e perline in metallo per creare questi due bracciali allegri ed estivi. Eppure un pò d'impegno ce l'ho messo, infatti le perle colorate le ho dipinte io una ad una. Questa idea, che ora vi mostrerò, l'ho copiata da qualche parte sul web, ma purtroppo non ricordo dove, se qualcuno dovesse saperlo, aggiungerò ben volentieri il link. A me è sembrata originale oltre che semplice da fare, guardate un pò qua.


PERLE "SMALTATE"

Occorrente: smalto per le unghie, perle in legno (nuove o vecchie) stecchini lunghi (tipo spiedini) ....e una finestra aperta che è sempre consigliabile per questo tipo di lavori!


1) Infilate sugli stecchini le perle che volete smaltare.

2) Ricopritele con cura con una mano di smalto, utilizzando il colore che preferite.


3) Mettetele ad asciugare infilzando gli spiedini da qualche parte in modo che non si tocchino tra loro.


4) Date una seconda mano di smalto e lasciate asciugare bene anche questa.


Eccole pronte! Avete già qualche idea su come utilizzarle?


LINKY PARTY " Gioielli fai da te"

Con questo post  partecipo al LP di Topogina. Se i miei braccialetti con tutorial vi sono piaciuti, vi invito ad andare qui a votarli cliccando sulla stellina gialla "vote" accanto alla miniatura n.67. Sono sicura che vi innamorerete di tante altre stupende cose, non sono mica gelosa se votate anche le altre...Mi raccomando però: le votazioni partiranno solo domani, martedì 24 alle 12, 40 e si protrarranno fino a giovedì.


C'e' Crisi!

32 commenti:

  1. mooolto bello!!!!... e ti ricordi che c'era anche un gelato a forma di volto e al posto del naso c'era una "cinci"?.... quanti che non lo sapevano la ingoiavano distrattamente...
    adesso vado a votare ;))
    ciaoooo!!

    RispondiElimina
  2. Ahahah, anch'io serbo dei bellissimi ricordi di quei distributori di cicche... certo che si rischiava di spaccarsi i denti ogni volta ed e' vero, alla fine la gomma non sapeva poi da molto...

    In effetti i tuoi bracciali sono molto simili alle gomme da masticare! Incredibile che tu abbia usato lo smalto da unghie... belli belli!

    Grazie per essere passata da me! Un bacione,
    Alex

    RispondiElimina
  3. Ma che belli! Simpaticissimi e mi fanno venire in mente le belle palline colorate a cui fai riferimento... Sai, non ne prendevo spesso, ma ricordo il loro gusto...molto bene! Un abbraccio cara, buona estate

    RispondiElimina
  4. I Biliardini, i juke box, i distributori di cicche, ppore la palle di plastica con dentro stupidaggini..la maniglietta a farfalla da girare..Che bellezza!!
    Ora cosa si trova? E' tutto digitalizzato,i biliardini no esistono piu' i juke box, nemmeno.Non si socializza.

    RispondiElimina
  5. mica male ..una bella idea!
    Sei sempre unica nelle tue creazioni. Anche questa un'idea da conservare e chissà..al momento giusto farla propria. ciaoo Ninfa

    RispondiElimina
  6. Un'idea carinissima :) Mi piacciono davvero molto
    Ila
    ferreggiando.blogspot.it

    RispondiElimina
  7. Davvero sembrano quelle palline di bubblegum che masticavo con gusto....ed i contenitori dove inserivi 5 o 10 lire, giravi la piccola maniglia e ti usciva la pallina colorata?? Erano bellissimi!
    Domani vado a votarti!

    RispondiElimina
  8. dolcissima idea....avrei proprio un po' di perle di legno, non sapevo che si potevano verniciare con lo smalto per le unghie....brava

    RispondiElimina
  9. idea originale,ma facile da eseguire,il risultato è molto,carino,chissà che non lo copi per la mia vanitosa nipotina,un abbraccio

    RispondiElimina
  10. gli smalti per le unghie sono comodissimi (anche se puzzolenti e non proprio eco)...asciugano in un attimo, sono brillanti e già dotati del loro pennellino. Io uso quello trasparente come finitura.

    ...le cicche delle "macchinette" le associo soprattutto alle mie vacanze di bambina/ragazzetta al mare, quindi avevano anche un po' sapore di salsedine e di sabbia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dimenticavo....ma i soggetti delle foto? sei tu?

      Elimina
  11. ricordo anch'io quelle gomme...e le caramelle che si vendevano sfuse...bellissima idea,sicuramente è un'attività che può piacere anche a bimbi...voto assicurato...baci

    RispondiElimina
  12. che belli Ninfa!:-) questi braccialetti sono gustosi, li ho già fatti vedere ad Elisa e mi sa che proviamo a farli anche noi!

    p.s. non è che lo smalto fresco si attacca agli spiedini?

    Un caro abbraccio!

    RispondiElimina
  13. Si si me li ricordo eccome i distributori di cicche, c'erano quelli da una pallina grande e quelli da tre piccole con Qui Quo Qua disegnati sul cartoncino del distributore.
    Le palline di legno sono proprio uguali!
    Sto facendo anche io dei braccialetti, con i bottoni. Li pubblicherò alla riapertura del blog, per adesso l'ho messo un po' in vacanza! eheheheh!

    RispondiElimina
  14. simpaticissima l'idea dello smalto e hai ragione mi hai fatto tornare alla mente il distributore di cicche! Carla

    RispondiElimina
  15. Carinissimi i tuoi braccialetti!

    RispondiElimina
  16. Grazie a tutti della visita, mi fa molto piacere che abbiate apprezzato i miei braccialetti. La tecnica delle perle "smaltate" è davvero divertente, semplice e comodissima, ve l'assicuro, niente da tirar fuori prima e da lavare dopo...l'unica nota negativa, che avete rilevato anche voi, è che gli smalti è meglio non respirarli troppo a lungo e da vicino, quindi se è possibile lavorate (o dipingetevi le unghie) all'aperto!
    Il risultato finale comunque è bello (rispondo a Cristina dicendo che lo smalto si attacca un pò allo spiedino, ma una volta asciutto basta ruotare delicatamente le perle perchè si stacchino) e le perle così dipinte sono veramente brillanti e ..."golose". Sì, le cicche di cui vi ho parlato erano in realtà un pò più grosse, però la somiglianza c'è o almeno, l'associazione io l'ho fatta.
    E' sempre bello ritornare indietro con la memoria a cose che ormai non esistono più e che forse per questo ce le ricordiamo più emozionanti. Devo dire che su quei bei distributori di gomme da masticare i vostri ricordi sono anche più precisi dei miei: Qui, Quo, Qua me li ero dimenticati...e che belle quelle partite a biliardino in spiaggia...ed il ping pong ve lo ricordate? Per non parlare poi dei gelati: certo che Daniela con quella "cinci" mi ha fatto proprio scervellare...sì, sì, comunque la faccia-gelato a volte la compravo anch'io.
    Beh, bando alla nostalgia, non pensiamo alle cose perdute...che mi viene in mente la mia vecchia, ma amatissima bicicletta che mi hanno rubato proprio ieri!
    Buoni braccialetti a tutti e buone vacanze a chi parte!

    P.s. Rispondo all'altra Daniela: sì, la ragazza in foto sono proprio io...o forse dovrei dire "ero" visto i secoli che son passati...

    RispondiElimina
  17. Ah, dimenticavo...naturalmente ringrazio chi mi ha gentilmente votato!

    RispondiElimina
  18. ma che belli, hai ragione somigliano molto ai bubblegum! Io sono una che se li ricorda :D anche se non ne ho mai assaggiato uno, non ero un'amante delle gum e poi i miei dicevano che erano poco igienici, buttati lì così... però erano divertenti da vedere, prima stavano dovunque!

    RispondiElimina
  19. Benvenuta nel mio blog, Giodina! Sono contenta che ti piacciano i miei braccialetti e che anche tu vedi la somiglianza...Io a differenza di te, ne ho mangiate parecchie di quelle palline: anche a distanza di così tanti anni me ne ricordo bene il sapore. Certo, è vero, non si può dire che fossero il massimo dell'igiene visto che venivano giù sfuse, quando si tenevano nella mano poi, con quel caldo, ti macchiavano anche il palmo. Ciao!

    RispondiElimina
  20. Proprio belli....io ho ancora il distributore di cicche nella cameretta a casa dei miei...spero di vederti presto,quest'anno mi e'mancata la nostra merenda.Un bacio

    RispondiElimina
  21. Ciao Michela, è un vero piacere ritrovarti. Almeno qui, visto che la rituale merenda è saltata, che peccato! Ti ringrazio tanto per l'apprezzamento ai miei braccialetti, dato il tuo proverbiale buon gusto, mi fa molto piacere. Hai fatto benissimo a conservare quel distributore di cicche, in effetti erano proprio belli. Spero anch'io di vederti molto presto...dai che in agosto vengo a trovarti al mare. Un bacio anche a te!

    RispondiElimina
  22. vedo che hai prodotto....e anche tanto in questo periodo....orecchini a go-go e tutti originali...mi piacciono e questi braccialetti.....proprio vero che ricordano gli anni 8o ma nn ci avevo mai pensato a tingere delle perle con lo smalto...ottima idea....glo

    RispondiElimina
  23. Sì, sì, ho prodotto...soprattutto in giugno (mi fa piacere che trovi originali i miei orecchini), molto meno in questo mese. L'idea dello smalto a me non sarebbe mai venuta in mente, però l'ho fatta mia e l'ho stra-usata anche per gli orecchini. Anni '80, dici? E' vero, la mia seconda foto è proprio di quegli anni, anche se i miei ricordi delle cicche a pallina risalgono a tempi ancor più antichi...Ciao, Gloria!

    RispondiElimina
  24. ciao, che bel blgo colorato, complimenti!
    Ti va uno scambio di link?
    Mi trovi qui: www.saponedifinnicella.blogspot.com

    A presto !

    FinnicellaBlu

    RispondiElimina
  25. Ciao FinnicellaBlu, benvenuta nel mio blog! Grazie mille per i complimenti, è vero i colori non mancano, un pò come a casa mia. Uno scambio di link...intendi di iscrizioni? Beh, per me va bene, anche se non posso assicurarti di riuscire a seguirti costantemente, perchè già ho poco tempo per visitare gli attuali amici di blog. A presto!

    RispondiElimina
  26. Che bel progetto! Davvero sembrano le bubblegum che mangiavamo da bambini! Mi piace moltissimo il tuo blog, fresco allegro colorato... mi sono iscritta tra i tuoi lettori!
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, Carmen! Sì, sembrano davvero quelle bubblegum che mangiavamo da bambini...e, visto che sei un bel pò più giovane, ne deduco che quei distributori siano durati a lungo...Tante grazie anche per i complimenti al mio blog, tra i miei lettori c'eri già come io tra i tuoi, ma è stato tempo fa e certo è difficile tener dietro a tutto!

      Elimina
  27. belli i braccialetti, perfetti per l'estate! :)
    ...ma il ricordo del gusto di quei bubble-gum è stato incredibile. ricordo ancora l'emozione e la speranza nell'attesa che, una volta infilata la monetina (forse 10 lire) cadesse quello del colore che mi piaceva di più!
    un bacio a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Elena! Ti ringrazio tanto per l'apprezzamento dei miei braccialetti, sicuramente estivi. Come estivo per me è il ricordo di quelle macchinette...sì, ci si infilava una monetina e poi si girava ed era bello quando veniva giù proprio il colore pensato...una specie di magia. Verrò presto a farti visita nel blog, un bacio anche a te!

      Elimina
  28. Ciao Ninfa, grazie per aver condiviso con noi questo tuo tutorial che mi ricordavo mi era piaciuto un sacco!

    Inoltre, il ricordo di quelle cicche che davvero non sapevano da niente.... e l'involucro che era duro come il marmo... mamma mia che bei ricordi!

    Buon week end, alex

    RispondiElimina