sabato 5 febbraio 2011

dal cucuzzolo della montagna

Dal cucuzzolo della montagna


con la neve alta così

nella valle noi scenderemo


con ai piedi un paio di sci, sci.


Sarà che mi è rimasta voglia di neve, la seconda nevicata prevista qui in pianura, non si è neanche presentata, ma oggi mi va di proporvi una attività per bambini a tema "nevoso".
Non è un caso che la canzone di Rita Pavone non sia proprio la hit del momento, d'altronde anche lo sciatore in questione non è un tipo alla moda, però io lo trovo simpatico. Anche il libro da cui l'ho copiato non è giovanissimo, circa fine anni '80, e si intitola "100 e 100 lavoretti per bambini" ed. San Paolo, probabilmente non è neanche più in circolazione. C'era in quegli anni una bella creatività e voglia di sperimentare anche in questo campo, mi sto accorgendo che diverse attività proposte dai libri odierni sono una versione modernizzata di vecchi e collaudati progetti.
Una variante l'ho attuata anch'io: ho dotato il mio sciatore di un bel paio di sci in legno, invece che di carta, come illustrato nel libro.

LO SCIATORE IN PAPALINA
Materiale occorrente: un cartoncino bianco leggero, due stuzzicadenti, due bastoncini da gelato (io ho usato degli "abbassalingua"), una matita, pastelli a cera o matite colorate, colla attaccatutto, forbici, una monetina da €2.
Come si fa:
* Stampate questo modello.


*Trasferitelo con la tecnica che preferite sul cartoncino.
Immancabile consiglio: se lo proponete a bambini, è preferibile preparare una sagoma da cui loro potranno agevolmente ripassarne i contorni.

* Ritagliate la sagoma riportata sul cartoncino.
* Coloratela come preferite. Io ho usato delle matite acquarellabili, coi risultati, ahimè, un pò deludenti. Voi, e intendo i bambini, farete sicuramente di meglio!

* Ricordatevi di colorare l'omino anche dietro, ma non fate un Giano bifronte...


* Ora che lo sciatore è vestito da capo a piedi, non mancano che gli sci.
* Piegate i piedi, leggermente inclinati , in modo che l'omino stia ben dritto.
* Incollate la parte piegata ai due bastoncini (o alle strisce in cartoncino).
* E adesso muniamolo anche di racchette, perchè senza ho visto sciare solo i bambini piccoli...
* Disegniamo due tondi sul cartoncino usando la monetina.


* Ritagliateli e se desiderate colorateli pure.
* Infilate una punta di uno stuzzicadente al centro del tondo e l'altra nelle mani dello sciatore.
*Stessa cosa anche con l'altro stuzzicadente. Volendo ci si può mettere anche un goccio di colla.


Ed ecco qua il nostro sciatore! Pronto per andare a sciare. Cosa ne dite, preferirà lanciarsi giù per le discese ardite...

...o assaporare i ritmi lenti del fondo?

E ora, ci giochiamo?
La fantasia dei bambini, lo sapete, sa creare dal niente scenari immaginari, ma non sarebbe male costruirlo sul serio un paesaggio in miniatura per questo sciatore. Sono sicura che le idee non vi mancheranno. Metterle in pratica può diventare esso stesso un gioco divertente. Montagne, distese di neve, piste da sci, baite. Magari anche una bella seggiovia o uno skilift...in quel caso, ricordatevi di invitarmi che mi voglio divertire anch'io!
Ehi, ma ci siamo scordati lo sciatore in papalina...


"Affrettati, che si sta facendo buio! Meglio rientrare per una cioccolata calda ristoratrice...e una bella fetta di strudel, s'intende!"

23 commenti:

  1. Neve neve neve! Quanta voglia di tornare in montagna........

    Bella idea comunque! ;)

    RispondiElimina
  2. bellissimo...troppo simpatico...da provare...chissà quante fantastiche idee ci sono nel tuo libro anni 80...grazie ancora per i fiori...son belli belli

    RispondiElimina
  3. carinissimo e in più mi hai fatto ricordare una canzone ....ciao e passa che ho un pensiero per te

    RispondiElimina
  4. Ma che carino! Piccoli gioielli quei libri di "lavoretti".

    RispondiElimina
  5. Carino e sicuramente abbastanza facile da creare.
    Una domanda: lo sciatore scende da un rotolo di crta igienica?
    :D

    RispondiElimina
  6. Ho canticchiato con te.

    Un tempo ce n'erano diversi libri di creatività, che io cercavo, perchè priva di fantasia...

    Complimenti a te!

    RispondiElimina
  7. Io trovo molto belli questi giochi che prevedono "azione" e cooperazione con i bimbi, penso che facciano bene sia a loro che agli adulti. Inoltre questo non richiede tantissimo tempo ed è veramente carino.
    La cosa del Giano bifronte mi ha fatto sorridere :)
    baci, buona domenica!

    RispondiElimina
  8. Davvero molto carino il tuo sciatore, Ninfa! Ti ricordi le nostre scorribande in montagna?

    RispondiElimina
  9. Sì, parlo ancora di neve, quando nell'aria c'è già odor di primavera...E'che tra qualche settimana partirò per la settimana bianca. Ciao, Mirko!

    Sai, il libro non è mio, l'ho preso in prestito, Valeria, comunque ho scannerizzato diversi progetti e prima o poi proverò a farli. Per i fiori...prego, per me è stato un piacere esserti stata utile!

    Sì, quella era una canzone che ascoltavo da bambina, non ricordo l'anno... Da te sono già passata, che meravigliosa pianta la mimosa! Ciao, Graziella!

    RispondiElimina
  10. e soprattutto mette allegria...

    RispondiElimina
  11. Grazie, Sandra.Potevo colorarlo un pò meglio, però!! Questo libro, come dicevo a Valeria, non è mio, ma devo dire che anch'io di questi piccoli "gioielli" di libri, ne ho cassaforti piene! Sono sempre utilissimi, anche se io eccedo un pò troppo negli acquisti...

    Sì, Stefania, lo sciatore in papalina certo avrebbe preferito una vera pista da sci, però si è dovuto accontentare di un rotolo di "crta" igienica...così è la vita. Ciao!

    Grazie di aver canticchiato con me, Stella! Libri creativi ce n'erano e ce ne sono molti ancora oggi. Un bell'aiuto anche per chi non ha troppa fantasia...ma non ci credo che tu non l'avessi!!

    RispondiElimina
  12. Ciao, Giada, certo che ad una bravissima con le matite come te, questo sciatore deve apparire veramente misero, però confido nelle abilità pittoriche dei bambini... Io l'idea l'ho suggerita e se si crea davvero un'occasione di lavorare insieme, bambini e adulti, ben venga! Buona domenica anche a te!

    Grazie Alessandra, sono contenta che ti piaccia l'omino. Scorribande in montagna ne abbiamo fatte tante, estate e inverno, fin dall'infanzia...bellissime, me le ricordo sì!

    Hai ragione Carla, questi sono proprio i giochi da tramandare: fatti con materiali poveri (anche di recupero volendo), di facile esecuzione, ma che offrono possibilità di divertirsi in modo creativo. Ciao!

    Ciao Luigi, mi fa piacere che questo sciatore un pò retrò ti metta allegria! Sarà per via del suo sorriso, del particolare monte di carta igienica o perchè anche a te piace sciare?! Buona domenica!

    RispondiElimina
  13. purtroppo non ho mai imparato cara, e me ne dispiace; è che provengo da una cultura mediterranea...
    buona domenica anche a te!!!

    RispondiElimina
  14. Simpaticissimo lo scitaore....Un ottimo gioco da fare con i bambini...
    Buona settimana
    tiziana

    RispondiElimina
  15. Ah, ho capito Luigi, allora sarai più legato al mare...A me piacciono molto gli sport invernali, ma non sono certo una gran sportiva! Ricambio la buona domenica, ormai finita, purtroppo!

    Ciao, Tiziana, grazie per la visita, mi fa sempre piacere vederti. Spero che sia davvero un bel gioco per bambini, per ora io non sono riuscita ancora a collaudarlo molto, le autrici garantiscono che è valido, ma bisogna tener conto che quelli erano bambini di circa 20 anni fa!! Buona settimana anche a te!

    RispondiElimina
  16. Il tuo omino (simpaticissimo) che ricorda gli anni '80 mi trascina indietro nel tempo,in quel periodo avevamo sicuramente più energie:a sciare di giorno e la discoteca di sera...

    http://www.glamourice.it

    RispondiElimina
  17. Hai proprio ragione Floriana, quante energie avevamo a quell'età! Ora, quando vado in montagna, due, tre ore di sci mi sembrano già troppe e la sera...ecchè discoteca, televisione col plaid sulle gambe!!

    RispondiElimina
  18. que ternura, me encanto, lo trabajare en mi clase, a mis alumnos les va a encantar, es una actividad que les va gustar.
    besos

    RispondiElimina
  19. Grazie Geminis, sono contenta che questa attività ti piaccia e che lo sciatore ti faccia "ternura". Mi auguro che sia apprezzato anche dai tuoi alunni. Ciao e buon lavoro!

    RispondiElimina
  20. * GRAZIE per aver condiviso con noi questo lavoretto che cercherò di fare con i nipotini... adorano la neve ma quast'anno a Torino non si è fatta vedere:
    * GRAZIE infinite per la favolosa continuazione della favola LE FRATELLINE... mi hai fatto veramente sognare, bellissima l'idea di tutta quella scia di animali e bambine che volano nel cielo!!!
    Tante serene giornate
    nonnAnna

    RispondiElimina
  21. Grazie a te, sono felice se qualche mio spunto viene raccolto, Anna! Che mi piace la neve immagino che si veda, visto che ce l'ho "infilata" anche nel pezzetto di fiaba che ho inventato! Sei gentile a ringraziarmi, ma io l'ho fatto davvero con entusiasmo: le tue fiabe mi ispirano davvero e se avessi più tempo, penso che verrei a scrivere i finali in ogni fiaba che pubblichi. Ciao!

    RispondiElimina